NEWS ED EVENTI
NEWS ED EVENTI
“OLIO SU TAVOLA – I Capolavori dell’Extravergine” diventa una web-serie e uno spot
1 Luglio 2020 L’impatto della pandemia sul settore dell’olio in Italia
24 Giugno 2020 Il biologico nell’era post-Covid: focus sulla filiera olivicola italiana
27 Febbraio 2020 Olio su Tavola: i capolavori dell’extravergine approdano “in piazza”
30 Gennaio 2020 Riflettori puntati sull’olio a Fieragricola
16 Dicembre 2019 Olio ed economia
11 Dicembre 2019 OLIO EVO E TERRITORIO
30 Ottobre 2019 EVO TASTING EXPERIENCE – Alba, dal 27 ottobre al 24 novembre 2019
29 Ottobre 2019 EXTRAVERGINE TOUR – FICO Bologna, dal 26 ottobre 2019 al 19 aprile 2020
25 Ottobre 2019 EXTRAVERGINE TOUR: inaugura a FICO la kermesse degli oli extravergine italiani
14 Ottobre 2019 L’extravergine di qualità protagonista alla fiera internazionale del tartufo bianco

4 Novembre 2019

“OLIO SU TAVOLA – I Capolavori dell’Extravergine” diventa una web-serie e uno spot


Non solo fiere e parchi del cibo: la campagna istituzionale “Olio su Tavola – I Capolavori dell’Extravergine” approda anche sul web e nelle sale cinematografiche.

Appena terminate le riprese per la web-serie e lo spot cinematografico dedicati all’extravergine di qualità. In rete e nelle sale italiane a inizio 2020.

Non solo fiere e parchi del cibo: la campagna istituzionale “Olio su Tavola – I Capolavori dell’Extravergine” (promossa dal Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali e gestita dall’Ismea) approda anche sul web e nelle sale cinematografiche.

Oltre alle degustazioni guidate presso la Fiera del Tartufo Bianco d’Alba (in collaborazione con Gambero Rosso) e all’Extravergine Tour, che si svolgerà un fine settimana al mese da FICO Eatalyworld fino ad aprile 2020, la campagna si sta trasformando anche in una web-serie e in uno spot cinematografico.

L’Umbria, la Puglia e la Sicilia hanno visto una troupe girare tra i loro oliveti e frantoi a bordo di un furgone brandizzato, seguendo una trama che, complice l’ironia, punta a far conoscere l’oro del Mediterraneo al grande pubblico. Per raccontare l’extravergine, sono state scelte tre regioni emblematiche del centro e del sud, che da secoli hanno un rapporto privilegiato con questo alimento.

Un giovane regista ha diretto quattro attori, tra cui un famoso food blogger, che incarneranno sugli schermi il desiderio, da parte dei giovani, di saperne di più, secondo quanto emerso da alcune ricerche dell’Ismea. Pare infatti che la fascia dei 25-34enni, più attenti a temi quali la salute e il benessere, sia particolarmente curiosa nei confronti di un prodotto che talvolta può sembrare d’élite.

Il 7 novembre, invece, si sono chiuse le riprese dello spot pubblicitario, che andrà nelle sale a inizio 2020 e che, in linea con i valori della campagna, associa l’idea di capolavoro a quello che è uno degli alimenti più utilizzati e meno conosciuti del nostro Paese. E pensare che l’Italia conta più di 500 tipi di cultivar tra i suoi patrimoni agroalimentari, un motivo in più perché le notizie girino. Protagonisti dello spot, un pittore e un grande chef.

Sia la web-serie che la pubblicità rappresentano la volontà del Ministero non solo di trasmettere il potenziale dell’olio extravergine di oliva, ma anche di educare gli italiani a un acquisto consapevole, che prenda in considerazione altri aspetti oltre a quello del prezzo.

4 Novembre 2019

“OLIO SU TAVOLA – I Capolavori dell’Extravergine” diventa una web-serie e uno spot


Non solo fiere e parchi del cibo: la campagna istituzionale “Olio su Tavola – I Capolavori dell’Extravergine” approda anche sul web e nelle sale cinematografiche.

Appena terminate le riprese per la web-serie e lo spot cinematografico dedicati all’extravergine di qualità. In rete e nelle sale italiane a inizio 2020.

Non solo fiere e parchi del cibo: la campagna istituzionale “Olio su Tavola – I Capolavori dell’Extravergine” (promossa dal Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali e gestita dall’Ismea) approda anche sul web e nelle sale cinematografiche.

Oltre alle degustazioni guidate presso la Fiera del Tartufo Bianco d’Alba (in collaborazione con Gambero Rosso) e all’Extravergine Tour, che si svolgerà un fine settimana al mese da FICO Eatalyworld fino ad aprile 2020, la campagna si sta trasformando anche in una web-serie e in uno spot cinematografico.

L’Umbria, la Puglia e la Sicilia hanno visto una troupe girare tra i loro oliveti e frantoi a bordo di un furgone brandizzato, seguendo una trama che, complice l’ironia, punta a far conoscere l’oro del Mediterraneo al grande pubblico. Per raccontare l’extravergine, sono state scelte tre regioni emblematiche del centro e del sud, che da secoli hanno un rapporto privilegiato con questo alimento.

Un giovane regista ha diretto quattro attori, tra cui un famoso food blogger, che incarneranno sugli schermi il desiderio, da parte dei giovani, di saperne di più, secondo quanto emerso da alcune ricerche dell’Ismea. Pare infatti che la fascia dei 25-34enni, più attenti a temi quali la salute e il benessere, sia particolarmente curiosa nei confronti di un prodotto che talvolta può sembrare d’élite.

Il 7 novembre, invece, si sono chiuse le riprese dello spot pubblicitario, che andrà nelle sale a inizio 2020 e che, in linea con i valori della campagna, associa l’idea di capolavoro a quello che è uno degli alimenti più utilizzati e meno conosciuti del nostro Paese. E pensare che l’Italia conta più di 500 tipi di cultivar tra i suoi patrimoni agroalimentari, un motivo in più perché le notizie girino. Protagonisti dello spot, un pittore e un grande chef.

Sia la web-serie che la pubblicità rappresentano la volontà del Ministero non solo di trasmettere il potenziale dell’olio extravergine di oliva, ma anche di educare gli italiani a un acquisto consapevole, che prenda in considerazione altri aspetti oltre a quello del prezzo.